Giovanni (Gianni) Agnelli

Negli anni dal 1950 al 1970 l’AERO CLUB TORINO visse un periodo d’oro sotto la presidenza dell’avv. Giovanni AGNELLI.
Non è questa la sede per scoprire il carisma e la rinomanza mondiale del personaggio. Si vuole qui solo ricordare che, appassionato di volo, accettò con entusiasmo l’incarico e facendosi coadiuvare da fidati ed esperti vicepresidenti operativi (SOLAROLI, BRACH PAPA, CATELLA, CASANA) diede al club un periodo di crescita e prosperità che non sarà più possibile ripetere.

07 Giovanni Agnelli
Risale al 1955 l’apertura dell’aeroporto “Torino-Aeritalia” al traffico turistico nazionale.
Nel maggio del 1954, con delibera della FIAT a firma del professor Valletta, si ipotizzò il trasferimento degli uffici dell’Aero Club sull’Aeroporto dell’Aeritalia nella zona nord del campo (zona della cascina Berlia). La delibera divenne definitivamente operativa nel novembre 1956 dopo di che incominciarono le opere di sistemazione e ristrutturazione della palazzina affidate alle cure dell’architetto Carlo Mollino con una spesa complessiva a carico FIAT di lire 38.000.000.
La concessione in uso all’Aero Club Torino sia della palazzina uffici che degli hangar e del sedime aeroportuale venne formalizzata con contratto in data 5 aprile 1958. Con tale atto l’Aero Club Torino si assunse il non indifferente onere della gestione dell’aeroporto che a tutt’oggi continua.
Nel luglio 1959 l’Aero Club Torino (terminati i lavori di ristrutturazione della palazzina) abbandonò definitivamente gli uffici di via San Francesco d’Assisi 14 per insediarsi nelle nuove strutture all’attuale indirizzo di strada della Berlia 500.

08 Edoardo Agnelli Jr
Alla cerimonia di inaugurazione (presenti l’avv. Giovanni AGNELLI, il vicepresidente barone CASANA e tutto il Consiglio direttivo) intervennero con altre autorità civili e militari, il sottosegretario on. Giuseppe BOVETTI in rappresentanza del governo, il gen. BIANCHI in rappresentanza dell’arma aeronautica e il cardinal Maurilio FOSSATI che impartì la benedizione al campo. In quella occasione l’aeroporto fu dedicato a Edoardo AGNELLI tragicamente scomparso il 14 luglio 1935 in un incidente aereo, ammarando a Genova con un idroplano SIAI S.80, pilotato dal comandante Arturo FERRARIN, che ne uscì indenne.

09 STORIA 8

10 inaugurazione primo hangar

11 STORIA 3

12 STORIA 20

13 inaugurazione 3

14 STORIA 26

 

 

 



2018 © Aero Club Torino - Tutti i diritti riservati - CF: 01395280017 - Credits

Privacy Policy Cookie Policy