La nascita dell’Aero Club Torino

Verso la fine di luglio del 1908, sulle ali dell’entusiasmo per le imprese aviatorie di DELAGRANGE, venne costituita a Torino l’APIA – “Associazione Promotrice Italiana di Aviazione”, con presidente l’on. ing. Carlo MONTU' e vicepresidente l’avv. Cesare GATTI GORIA.
10 1909 inaug SAT2


Questo fu il momento che sancì, anche legalmente, la nascita dell’ente, che negli anni successivi, dopo alcune modifiche della denominazione, assumerà quella definitiva di Aero Club Torino.

Questa “Associazione Promotrice” riscosse in breve tempo l’entusiastica adesione di oltre 500 persone per cui, avendo esaurito il proprio compito, il 28 novembre del 1909 si diede una struttura “operativa”, cambiando sia lo statuto che il nome, assumendo quello di “Società Aviazione Torino” – sat. Presidente fu l’on. ing. Carlo Montù e vicepresidente l’avv. Cesare Gatti Goria, con la partecipazione al Consiglio direttivo di molti nomi importanti quali l’ingegner Maffei, Vittorio Valletta, Ernesto Cavalchini, Guido Piacenza ed altri. La sede della sat fu aperta presso l’Associazione “Pro-Torino” nella galleria Nazionale di via Roma 28 scala “b”.

La sat non aveva finalità di lucro ma quello di diffondere la conoscenza dell’aviazione ed incrementarne lo sviluppo tecnico e sportivo.

11 Tessera SAT

12 Tutela gr sfocato

Nel 1921 la denominazione sat venne cambiata in “Aerocentro Gino Lisa”.

Per arrivare alla denominazione di “Aero Club” dobbiamo tuttavia attendere la promulgazione del Regio Decreto n. 1452 del 23 luglio 1926, con il quale l’Aero Club d’Italia venne eretto ad ente morale di diritto pubblico e dotato di personalità giuridica. Tale decreto prevedeva che tutte le “società” o “associazioni sportive” aeronautiche confluissero nell’Aero Club d’Italia, assumendo a loro volta il nome di “Aero Club” seguito da quello della provincia in cui operavano.

La transizione durò circa un anno durante il quale la sat fu commissariata per consentire l’adozione del nuovo statuto e il trasferimento dei cespiti patrimoniali in capo al costituendo Aero Club. 15 Societa Aviazione Torino

Commissario straordinario fu nominato il barone on. Carlo Emanuele Basile e vicecommissario Gastone Gastaldetti. Dopo alcuni mesi al conte Basile succedette, nella stessa funzione di commissario straordinario, il conte Paolo Thaon di Revel.

Finalmente nel luglio del 1927 il nuovo ente vide la luce e la sede fu trasferita in via Carlo Alberto 41.

Era allora presidente il conte Carlo Nicolis di ROBILANT, vicepresidente il dottor Edoardo AGNELLI e faceva parte del Consiglio il fior fiore del mondo aeronautico torinese come, ad esempio, l’ing. Celestino ROSATELLI, il ten. col. Attilio CALDERARA, l’ing. Modesto PANETTI e l’ing. Francesco DARBESIO.

Con questo atto si chiudeva una prima gloriosa fase, che aveva visto Torino protagonista assoluta del movimento aeronautico fin dalla sua nascita in Italia.


Ma procediamo con ordine.



2018 © Aero Club Torino - Tutti i diritti riservati - CF: 01395280017 - Credits

Privacy Policy Cookie Policy