AER

Nel 1915, con capitale iniziale francese, passato poi nel controllo dell’italiano Mario MARZOCCHI, venne costituita ad Orbassano la società aer che aprì uno stabilimento (ancor oggi parzialmente esistente) in via Piossasco dove furono prodotti, su licenza, velivoli da ricognizione Caudron g.3, g.3bis e il bimotore g.4 (che formarono le prime squadriglie di ricognizione al fronte) e SP.3, SP.4, e per un totale complessivo di circa 1.000 aerei.

20 aer 2

La AER aprì poi altri due stabilimenti: uno a Torino in via Pollenzo, per la produzione di radiatori ed uno a Porte di Pinerolo per la produzione di serbatoi e leveraggi.

21 caudron G4 reconnaissance
Nel complesso la società arrivò ad impiegare oltre 700 addetti tra cui un gran numero di donne adibite alla cucitura delle tele delle ali. Nel 1917, la AER, per il collaudo dei propri velivoli, costruì e inaugurò un aeroporto nel comune di Rivalta, sul lato destro della strada che da Orbassano conduce a Piossasco (ove oggi si trova lo stabilimento della FIAT) che fu poi definitivamente chiuso alla fine della Seconda guerra mondiale.

22 NEW Caudron G3 I AVEC
Nel 1916 fu fondata la Soc. Anonima costruzioni aeronautiche ing. O. Pomilio & C. per la produzione di velivoli “SP” (Savoia-Pomilio) su progetto appunto degli ingegneri Savoia e Pomilio che nel 1917 superò il numero di 1.000 dipendenti, con una produzione di oltre 150 velivoli al mese. A questa iniziativa, stante l’importanza, viene dedicato l’intero capitolo seguente.

23 MARCHIO05



2018 © Aero Club Torino - Tutti i diritti riservati - CF: 01395280017 - Credits

Privacy Policy Cookie Policy