Nuvoli – Una scommessa vinta

Il conte ing. Prospero Nuvoli (Torino 1901-1986) si laureò presso il Politecnico di Torino in ingegneria meccanica ed elettronica nel 1924.
Nel 1925 con gli encomi del presidente della commissione generale Alessandro Guidoni vinse il concorso per entrare a far parte del Genio Aeronautico Militare e nel 1926 fu assegnato alla Direzione Costruzioni Aeronautiche di Torino.

21 NEW Nuvoli mg245 Favaro

Nel 1927 sotto la guida di Modesto Panetti (vedi p. 56) concluse il corso di costruzioni aeronautiche e nel 1930 fu nominato ufficiale di sorveglianza presso la FIAT Aeritalia di corso Francia.
È forse allora che cominciò a pensare a un suo aeroplano e scommise una cena col senatore Giovanni Agnelli che in soli nove mesi avrebbe costruito un monoplano con potenza inferiore del 50% di quella del FIAT as.1, ma con prestazioni decisamente superiori.
E così fu. Nel 1931 l’aero n-3 cominciò a nascere negli stabilimenti FIAT con la collaborazione di tre tecnici messi sportivamente a disposizione dal senatore Agnelli, e il 30 ottobre 1931 l’aereo fu portato in volo da Francesco Brach Papa (ved p. 78).
Con un peso di 285 chilogrammi e 215 di carico utile, volava a 165 km/ora, saliva a 1.000 m in 5’40” spinto da un motore Salmson ad9 da 40 cv. La stampa lo battezzò “motocicletta dell’aria”.
Il senatore Agnelli onorò la scommessa persa e il 14 novembre 1931 offrì una sontuosa cena presso il ristorante Del Cambio di Torino.
L’aereo subì successive evoluzioni e miglioramenti con il modello n-3s cui venne installato il motore FIAT a.50.
Nel 1932 Nuvoli decise di mettersi in proprio e aprì in via Crissolo 25 una sua ditta denominata laa (Laboratorio Artigiano Aeronautico) nella quale, con la collaborazione di 5 operai, costruì il modello n-5 col motore inglese Pobjoy “r” da 75 cv che, collaudato il 6 marzo 1933 da Sebastiano Bedendo, raggiunse la velocità di 204 km/h.

22 NEW Nuvoli5R img246 Favaro
L’n-5 in 9 mesi stabilì 5 record mondiali della terza categoria, ovvero degli aeroplani leggeri biposto con peso a vuoto fino a 280 chilogrammi.
Questi furono i record mondiali omologati:

  • 24 aprile 1933 – Record di distanza senza scalo in linea retta km 886, da Cinisello (mi) a San Vito dei Normanni (br) in 4 ore 56’, pilota Bedendo;
  • 17 giugno 1933 – a Ciampino, pilota Bedendo, record mondiale di velocità sui 100 km in circuito 196,936;
  • 17 giugno 1933 – a Ciampino, pilota Bedendo, record mondiale di velocità sui 500 km in circuito 189,573; 
  • 2 ottobre 1933 – a Guidonia-Montecelio, pilota Zappetta, record mondiale di altezza per la categoria con 6.475 metri;
  • 2 dicembre 1933 – a Guidonia-Montecelio, il pilota Zappetta, migliorò il precedente record stabilendo il nuovo record mondiale di altezza per la categoria con 6.951 metri.

L’ingegner Nuvoli provvide poi ad elaborare diversi altri modelli tra cui uno con fusoliera completamente ridisegnata e con ampio bagagliaio, denominato N-5T (Turismo) con motore Pobjoy da 90 hp, da destinare al mercato del turismo privato al prezzo di 38.000 lire.
Ne furono realizzati solo 2 esemplari, venduti a Ferdinando Avogadro di Collobiano (immatricolato: I-COLB) e Cesare Maffei (I-MAFF).
Nel 1945 fu nominato a direttore dello stabilimento FIAT di Riva del Garda dal professor Vittorio Valletta, allora amministratore delegato della FIAT .

23 NEW Nuvoli img244 Favaro



2018 © Aero Club Torino - Tutti i diritti riservati - CF: 01395280017 - Credits

Privacy Policy Cookie Policy