E’ morto Renzo Ruspa il presidente della rinascita

Renzo RuspaNella notte tra il 4 ed i 5 maggio, all'eta' di 72 anni, è morto Renzo Ruspa già presidente dell'Aero Club dal 1994 al 2000.

Imprenditore poliedrico, innovatore di successo si avvicinò per curiosità al mondo del volo e ne rimase affascinato. Ormai cinquantenne, conseguì nel 1997 il brevetto di volo a motore.

Arrivò in Aero Club nel marzo del 1994 ed ancora allievo accettò di buon grado di guidare l'Aero Club accettando la pesante eredità lasciata dai suoi predecessori.

L'avvento della sua Presidenza brillante ed entusiasta, affiancata da un nuovo Consiglio Direttivo, fu foriera di idee innovative e di una nuova visione del futuro aeroportuale che, puntando alla vocazione di "aeroporto di servizi pubblici", segnò l'inversione della tendenza negativa ed il lento inizio della ripresa.

La voglia di fare e di modernizzare una struttura ormai in declino e sclerotizzata su schemi vecchi e superati, lo portò a pianificare una serie di investimenti che negli anni successivi vide la realizzazione di molte opere che impegnarono l'Aero Club in un grande sforzo finanziario.

Nel 1995 organizzò i campionati Italiani di volo a vela ed il 2 giugno 1996 una grande manifestazione aerea.

Nel 1995, nella zona nord del campo, venne costruito un campo pratica di golf dotato di 3 buche che vide un buon successo di praticanti e di pubblico.

Sempre nel 1995 l'aeroporto fu iscritto nel piano di protezione civile della Regione Piemonte e nel 1998 sotto la sua Presidenza fu stipulata una convenzione con la Regione stessa per l'insediamento dell'elisoccorso 118.

Per esaudire le necessità operative del "118" nel 1999, venne costruito nella zona sud-est del campo il nuovo hangar per il ricovero dell'elicottero di soccorso.

A partire dal '95 e negli anni successivi anche la flotta venne incrementata, mediante l'acquisto di sei velivoli e due alianti monoposto ed in parte rinnovata tramite la completa ristrutturazione di due velivoli.

Nell'ottobre 1996, per sopperire alle mutate necessità del traffico aereo, iniziò la completa ristrutturazione della torre di controllo che fu ampliata, rialzata e munita di uffici operativi, concessi in comodato all'ENAV.

Già da tempo malato e con nel cuore l'immenso dolore della morte prematura del figlio Gigio, si è oggi spento un grande presidente

Lo ricordiamo con grande tristezza.



2018 © Aero Club Torino - Tutti i diritti riservati - CF: 01395280017 - Credits

Privacy Policy Cookie Policy